Ok, il prezzo è giusto: Vol. 2! Altri scontrini e altri voti…

Aqua, come racchiudere in una sola parola una miriade di significati
11/08/2017
Martin Berasategui, una cucina a otto stelle
25/08/2017

Vi siete divertiti, eh? La volta scorsa intendo. Come sempre avete la capacità di sorprendermi al limite del paranormale. Sapevo che una puntata del blog dedicata a prezzi e scontrini potesse scatenare curiosità, ma non immaginavo così tanta. A dire il vero mi sono divertito parecchio anche io: a leggere i vostri commenti più che attenti sui canali social e a rispondere alle centinaia di chiamate che mi sono arrivate in seguito. La gran parte provenivano dalla redazione (“Dove sei? Ci servono i tuoi articoli!!) e dal mio editore che, nonostante l’estate e il caldo che ti affloscia l’anima, non smette mai di far volare la propria fantasia alla ricerca di uno spunto interessante da approfondire. Credo che le ferie per lui siano assolutamente questo: infiniti viaggi mentali. “Forza Uomo delle Stelle – mi diceva al telefono o su whatsapp – continua a visitare città, conoscere chef e assaggiare piatti. Ma non dimenticarti la seconda puntata del blog sugli scontrini. Sono il tuo primo lettore, lo sai. E da appassionato prima che da professionista bramo un nuovo articolo che sappia dare un voto al rapporto qualità-prezzo di ogni locale toccato”.

Se c’è qualcuno al quale non si può dire davvero di “no” è il proprio capo. Anche alla propria donna a dire il vero. E a volte le cose coincidono pure. A parte gli scherzi: eccomi qui per sedare la vostra curiosità. Oggi vi propongo altri cinque scontrini di altrettanti ristoranti: nel commento ripercorro le mie esperienze con cuochi, pietanze e personale e cerco di spiegare per quale motivo il prezzo finale è da promuovere o bocciare. Aspetto con ansia le vostre risposte. E ricordate: “L’Uomo delle Stelle paga sempre i suoi debiti”. Mi piace talmente tanto questa frase che ho deciso di farla mia…

Lasarte (Barcellona – Spagna): la firma di Martin Berasategui c’è e si vede. Il fatto, poi, che il locale sia guidato dall’executive chef Paolo Casagrande non può che accrescere il nostro orgoglio patriottico. Menù eccezionale, materie prime di qualità e tecnica sopraffina: tutto degno di un cuoco pluristellato. Anche il prezzo: 166 euro a persona.

Rapporto qualità-prezzo voto 8


Azurmendi (Larrabetzu – Spagna): il ristorante di Eneko Atxa, chef giovanissimo appena quarantenne, è da premiare per l’enorme ricerca delle materie prime, curata quasi come fosse una scienza. Un personale numeroso, attento e professionale e l’eccezionalità della location completano l’opera. Il costo del pasto appare in linea col mercato: 218 euro.

Rapporto qualità-prezzo voto 7


Le Calandre (Rubano – Italia): per quanto il ristorante dei fratelli Alajmo si trovi in uno degli angoli più anonimi e tristi d’Italia, basta varcare le soglie de Le Calandre per essere proiettati completamente in un mondo diverso e meraviglioso. Da rivedere l’atteggiamento dei due cuochi: troppo scostanti. L’equazione cibo-costo, comunque, li vede ampiamente promossi, nonostante i circa 300 euro a persona.

Rapporto qualità-prezzo voto 6.5


La Vague d’Or (Saint Tropez – Francia): quello dello chef  Arnaud Donckele può essere inserito tra i ristoranti più “in” visitati durante il mio road trip. Saint Tropez rappresenta uno scenario invidiabile. Così come la location, davvero molto alla moda e il cibo, con piatti che non lasciano affatto insoddisfatti. La nota negativa arriva dal conto che appare lievemente altino: 405 euro.

Rapporto qualità-prezzo voto 5.5


Restaurant de l’Hotel de Ville (Crissier – Svizzera): nel ristorante della famiglia Violier ho vissuto una delle esperienze culinarie più complete del mio viaggio. Da esaltare la cucina, per quanto rimanga un po’ ancorata a vecchi retaggi e il posto, bellissimo, anche se molto complicato da raggiungere. Tutto questo, però, non vale il prezzo a fine pasto: 316 euro a persona appaiono francamente troppi.

Rapporto qualità-prezzo voto 5.5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *