Al via il nuovo progetto di Paolo Marchi, la creazione di un hub dell’alta cucina che ha per modello il successo di Expo Milano

Sibilla in Tivoli: trecento anni di storia, una location da urlo ma la cucina…
14/09/2018
La Settimana della Moda si apre nel segno di San Gennaro
18/09/2018

Identità Golose Milano sarà un locale dove a rotazione ospiterà chef stellati di tutto il mondo

 

Il nuovo progetto di Paolo Marchi, già ideatore e giornalista enogastronomico insieme a Claudio Ceroni di Identità Golose, è quello di portare gli stellati alla portata di tutti. Infatti Identità Golose Milano sarà semplicemente l’estensione di quello che è già successo a Identità Expo.

Per chi se lo fosse perso, si parla di un menù da quattro o cinque piatti stellati a 75 Euro, vini inclusi. “Volevamo dare continuità a quello che è successo nel 2015”, dicono i due. Quindi non un ristorante, ma il primo hub dell’alta cucina a prezzi più che ragionevoli. Stiamo parlando della vecchia sede degli archivi della Feltrinelli, in via Romagnosi 3, tra il Teatro alla Scala e il Mandarin Oriental, aperta al pubblico dal 20 Settembre. Intanto il 18 (domani ndr) ci sarà l’inaugurazione ed il primo ospite a dare il via alla staffetta chef che si avvicenderà settimana dopo settimana sarà Moreno Cedroni, chef padron del ristorante Madonnina del Pescatore. Andrea Ribaldone sarà la presenza fissa, poiché il locale sarà aperto almeno cinque giorni la settimana. “Attenzione, noi non abbiamo in mente di creare un indirizzo stellato”, precisano. “Puntiamo al solito obiettivo: fare ricerca e far avvicinare la gente all’alta gastronomia. Il turismo enogastronomico è ormai una realtà mondiale e questo è un ottimo modo di offrire una vetrina agli chef e ai loro prodotti”. Tra i primi confermati anche Ana Ros da Caporetto, Paco Roncero da Madrid, Rodrigo Oliveira da San Paolo e naturalmente moltissimi italiani. Da “La Grande Milano”, gli chef Andrea Aprea, Carlo Cracco, Alessandro Negrini, Davide Oldani e Claudio Sadler. Ad altri grandi invitati, come Enrico e Roberto Cerea, Niko Romito, Cristina Bowerman, Mauro Uliassi e molti altri.

“L’appuntamento a Marzo con Identità Golose ci sarà sempre” ci spiega Marchi. “Ma ora abbiamo uno spazio dove poter ospitare chef, piatti e dibattiti tutto l’anno”. Che la staffetta abbia inizio.

Dan Munteanu

 

[widgetkit id=”912″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *