Asia Food Tech 2018: la più grande fiera cinese dedicata al Food & Beverage

Fenomenologia del Semla, il dolce più amato dagli svedesi
06/06/2018
Eggs, la promozione a ristorante e le tavole delle dieci carbonare
08/06/2018

Shanghai, l’evento che si profila a diventare la chiave di volta per gli addetti ai lavori del settore alimentare cinese

Il Food &Beverage in Cina sta facendo passi da gigante, occupa una fetta molto importante della sua economia e secondo l’Ufficio Nazionale di Statistica cinese, entro il 2020 ci si aspetta un aumento di sei punti percentuali. Nel frattempo le norme di sicurezza sempre più importanti e i maggiori costi di lavoro, spingono l’industria alimentare ad affrontare la sfida della trasformazione e dell’aggiornamento. Ed è proprio da queste nuove sfide che entra in gioco l’Asia Food Tech 2018.

La prima edizione ha aperto i battenti dal 16 al 18 Maggio, in concomitanza con Fresh Food Asia, Fresh Logistic Asia e Transport Logistic China, presso il New International Expo Centre di Shanghai. Le mostre combinate hanno avuto a disposizione una superficie di 50.000 metri quadrati, 800 espositori e più di 35.000 visitatori professionisti, profilandosi come un’unica piattaforma commerciale, che collega produzione alimentare, trasporto, logistica e attività commerciali. Focalizzando i problemi di produzione, di trasformazione e di confezionamento alimentare in carne, latte, frutta e ortaggi, frutti di mare e industria vinicola, la fiera ha mirato a spingere l’industria alimentare cinese verso uno standard migliore in termini di sicurezza e flessibilità. Questo evento ha abbracciato la visione internazionale, invitando i migliori espositori globali a promuovere insieme lo scambio e la cooperazione internazionale. Non c’è da meravigliarsi quindi che l’organizzatore di questo evento, Messe München, è una delle aziende leader nel settore delle fiere commerciali, organizzatore di oltre 40 tra fiere per beni capitali e di consumo, e industrie chiave dell’alta tecnologia.

In questi tre giorni, colleghi e imprenditori del settore si sono ritrovati tutti insieme per discutere di problemi e sfide comuni. Perché l’unione fa la forza si sa, ma se parliamo di Cina, parliamo del futuro.

Dan Munteanu

 

  

[widgetkit id=”750″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *