Birròforum 2018, quattro giorni di “fermento”

Don Alfonso, quando si può essere “eccellenza” anche solo con due stelle…
06/07/2018
Prime Uve Invitational Barbecue Championship
10/07/2018

L’evento capitolino della birra artigianale si è confermato un successo. Tantissimi curiosi e appassionati hanno avuto la possibilità di assaggiare e conoscere i prodotti di numerose aziende

 

Roma è, ormai da qualche anno, punto di riferimento del panorama brassicolo italiano. Nella Capitale sono sempre di più i cosiddetti brewpub, che producono birra direttamente all’interno del locale. Quale migliore location per un evento sulle birre artigianali?

Al Birròforum quest’anno il focus è stato, oltre che sulle birre, anche sul cibo di strada. Un abbinamento che tradizionalmente ha molto successo. “Abbiamo cercato di catturare un pubblico trasversale. Il mondo brassicolo, rispetto a quello del vino, in questo momento non è facilmente inquadrabile – ha spiegato Emiliano De Venuti, organizzatore dell’evento – si va dal bevitore più esperto al neofita, al colui che viene dal mondo del vino ed è incuriosito da questo nuovo movimento. Abbiamo cercato di rendere l’evento fruibile a tutti, inserendo, oltre ad un’offerta gastronomica interessante, anche elementi di svago”.

I birrifici sono stati selezionati in base alla loro bontà, e come sempre si è dato spazio a alle piccole realtà. “Puntiamo molto sulle novità, su quei birrifici che non sono ancora conosciuti, ma che meritano di avere un’opportunità per fare il cosiddetto salto. La scorsa edizione abbiamo invitato il Birrificio di Cagliari, che fino a quel momento era sconosciuto al di fuori della Sardegna. La sua partecipazione è stata un successo e per loro è stato un trampolino di lancio”.

Certamente in Italia la birra artigianale è un prodotto che va ancora capito, vista la particolarità e la complessità dei sapori. Proprio per questo all’interno del Birroforum si sono tenuti corsi di degustazione ed avvicinamento alla birra.

 

Stefano Bellachioma

 

[widgetkit id=”802″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *