Cucinema 2018: lo chef Pierluigi Gallo e il Barman Patrizio Boschetto i primi due finalisti

Buon compleanno FICO!
27/11/2018
Casa Perbellini: una semplicità molto complessa
29/11/2018

L’ottava tappa del contest “da film” ha mischiato le carta in tavola: nuove coppie food e mixology in corsa per la finale

My Martini ha ospitato l’ottavo appuntamento di Cucinema 2018, il contest “da film” itinerante per chef e mixologist. Nel nuovo ristorante all’interno di uno storico palazzo seicentesco, il resident chef Giulio Ancaiani ha condiviso la sua cucina con Pierluigi Gallo di Giulia Restaurant e Alessio Tagliaferri di Achilli al Dom. Novità della serata l’abbinamente piatto-drink sulle scene di uno stesso film: in gara due cocktail per tre piatti. Dietro al bancone della seminale, Patrizio Boschetto sempre di Achilli Al Dom e Paolo Barbini dell’Aleph Hotel Curio Collection by Hilton. A completare la prima semifinale food pairing, due piatti fuori gara di Giulio Anacaiani: l’amuse bouche Un altro uovo, crema di parmigiano, passion fruit e terra di olive il dolce Ma non c’erà il dessert? Cialda di zucchero, marshmallow, mango, crumble al rosmarino e the.

Coppia salda e affiatata, Alessio Tagliaferri e Patrizio Boschetto hanno scelto la pellicola “Il mare dentro” per le loro proposte. Il cuoco ha portato i suoi Sfilacci di coniglio e spuma di ostriche, un antipasto sostanzioso, equilibrato nei sapori che con gli stessi ingredienti ha supportato la preparazione del cocktail in abbinamento. La spuma di ostriche usata da Tagliaferri, infatti, è stata inserita nel drink. “Da Achilli al Dom abbiamo superato il concetto di food pairing: i nostri ingredienti sono interscambiabili, dal piatto al bicchiere e viceversa”. E proprio grazie alla sua Vodka Grey Goose, Saint Germain, lime e soda, Boschetto è stato il primo finalista per la propria categoria. Paolo Barbini, invece, ha incarnato il disastro di Kevin, bambino protagonista di “Mamma ho perso l’aereo” in drink a base di tequila dal continuo bilanciamento dolce/aspro. “Benedetti siano questi maccheroni al formaggio altamente nutritivi, cucinabili nel forno a microonde”. Nessun forno a micronde per lo chef Pierluigi Gallo che si è ispirato al solitario pasto della Vigilia di Natale di Kevin rimodulandolo in un Risotto con caciocavallo, mandarino e cipolla bruciata. Un trionfo di dolcezza, caricato dalla specialità lucana del caciocavallo impiccato, con il quale è andato diretto in finale. Ultimo piatto in gara per uscita di pass, il “Tonnadò alla Rossini” del resident chef di My Martini con rimando al film “Il Barbiere di Siviglia”. Per il suo Tonno fegato di rana pescatrice, tartufo nero e alghe Giulio Ancaiani si è affidato ai prodotti di Ittica Urbano convincendo la giuria per la seconda semifinale.

La nona tappa di Cucinema 2018 si svolgerà mercoledì 28 novembre da Apulia. Giulio Ancaiani di My Martini in coppia con la barlady Valeria Pieri di Up Sunset Bar si rifaranno al film “Benvenuti al Sud”. Direttamente da Cento Gourmet il duo Davide Lombardi e Valerio Chiacchierini sarà abbinato al mixologist Luca Moroni, brand ambassaor Molinari Sambuco, con il film “Il Sapore del successo”. “Mine vaganti” suggerirà il resident chef di Apulia che, fuori semifinale, partecipa per il passaggio al turno successivo e curerà l’interno menu degustazione della serata.

Andrea Martina Di Lena

 

[widgetkit id=”1136″]

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *