Divorziano Daniel Humm e Will Guidara

Diamond, lo street artist che firma il vino
30/07/2019
Come nasce un decanter cult?
31/07/2019

Al top di ogni guida, la coppia gourmet a stelle e strisce era inossidabile. Ora ognuno andrà per la sua strada.

“New York’s most powerful restaurant marriage has come to an end”.
Così il New York Times ha dato la notizia della fine di un’era. Rumors sempre più insistenti circolavano tra gli addetti ai lavori ma sembrava comunque impossibile annunciare la separazione tra lo chef Daniel Humm e il restaurant manager Will Guidara. La notizia invece è ufficiale. Si tratta del divorzio di una delle partnership più iconiche nel settore della ristorazione contemporanea. Humm e Guidara acquistarono l’Eleven Madison Park nel 2011 da Union Square Hospitality, ma ora la coppia terminerà la partnership commerciale entro la fine dell’estate. I due hanno dato vita a ristoranti e bar in tutta New York, tra questi il famosissimo Eleven Madison Park, tre stelle Michelin e al primo posto nella 50 Best Restaurants nel 2017. Sotto la supervisione della nuova società, con continue e importanti limature, l’Eleven Madison Park è diventato un modello da imitare per coloro che vogliono intraprendere il mestiere della ristorazione, e prima ancora una tavola molto ambita dai clienti di tutto il mondo.

La complessità della separazione è resa tale dal numero di proprietà e interessi in essere, perciò gli avvocati avrebbero già avviato le pratiche relative ai dettagli. Daniel Humm ha liquidato Guidara acquisendo la sua quota di società, mettendo così fine alla gestione dell’Eleven Madison Park, ma anche del progetto NoMad (nato a New York nel 2012, le repliche a Los Angeles e Las Vegas sono arrivate di recente, nel corso del 2018), del Made Nice, dei pop up estivi di Aspen e degli Hamptons. In sospeso, invece, la trasferta londinese, che dopo l’estate li avrebbe visti guidare il Ristorante Claridges Hotel.

Non è bastato comunicare lo stretto legame di stima e amicizia attraverso libri, interviste e social network. Anche i grandi amori all’apparenza indissolubili finiscono. La rottura, consensuale e definitiva, permetterà di guardare con curiosità agli sviluppi futuri del nuovo gruppo di ristorazione guidato da Humm, che prenderà la guida di Make it Nice. Supervisionerò cucina e sala” – dice lo stesso Humm – “lavorando intensamente per assicurare standard d’eccellenza”. Con interesse si guarderà anche ai prossimi progetti di Will Guidara, pronto a lanciare, dice, “un nuovo gruppo d’ospitalità, con progetti di ristorazione da sviluppare nel prossimo futuro insieme a veterani del settore”. Non tutti i mali vengono per nuocere, soprattutto quando la competenza degli attori in causa è lampante.

Leggi la recensione dell’Uomo delle stelle:
Eleven Madison Park e veramente il ristorante numero uno al mondo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *