Dopo la nona edizione a New York, si è conclusa la prima di Identità Golose a Los Angeles

Academy_Docenti
09/10/2018
Omar Busi: quando talento e passione diventano insegnamento
11/10/2018

Si è tenuta il 5 e 6 ottobre, i suoi protagonisti? Massimo Bottura, Carlo Cracco, Franco Pepe e Lello Ravagnan

 

Identità Golose, dopo aver concluso in grande successo la sua nona edizione a New York, ha attraversato gli Stati Uniti approdando sulla costa estrema, inaugurando la sua prima edizione a Los Angeles, la città degli angeli.

Questa nuova esperienza si è tenuta il 5 e 6 ottobre presso lo splendido Eataly di Beverly Hills e il tema principale, conduttore delle tre lezioni e della cena conclusiva, se per New York è stato il fattore umano, per L.A. è stato il fuoco.

A seguire il tour di Identità Golose in California sono stati tutti gli chef che hanno partecipato alla Grande Mela: Massimo Bottura, Carlo Cracco, Franco Pepe e Lello Ravagnan accompagnati, per la speciale occasione, da Corrado Assenza, il sommo pasticciere del Caffè Sicilia di Noto e da Marco Stabile, maestro della Bistecca Perfetta all’Ora d’Aria di Firenze.

L’apertura di questa edizione californiana è stata affidata alla lezione tenuta da Massimo Bottura e successivamente dall’approfondimento su “Pasta dolce e salata” tenuto da Corrado Assenza insieme a Carlo Cracco.

Il 6 ottobre è stata, invece, la volta di Franco Pepe e Marco Griglia su “Pizza e griglia”.
Per concludere a pancia piena, infine, si è tenuta la grande cena al ristorante Terra di Eataly Los Angeles a cura di tutti gli chef in tour con Identità Golose; madrina d’eccezione è stata Lidia Bastianich.

Vincitore di queste due fantastiche serate è stato, oltre al buon mangiare italiano e alla profonda conoscenza culinaria dei curatori delle lezioni, la formula Dine Around che ha visto protagonisti 314 commensali solo a New York intenti ad assaggiare le pietanze degli chef nel corso di una cena itinerante.
Come commentato da Paolo Marchi: “la formula del Dine Around piace moltissimo alla gente perché mette di buon umore e cancella la noia di rimanere seduti per ore nello stesso posto. I commensali sono sempre in movimento, una bella forza dinamica”.

Un grande successo, quindi, per questa nuova edizione a Los Angeles e un’importante conferma per la nona edizione newyorkese. 

Gianluca Grasselli

 

[widgetkit id=”969″] 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *