Fai davvero il Tiramisù più buono del mondo?

Joan Roca il top 300 per The Best Chef Awards 2018
03/10/2018
Il Paradiso di Lucifero, Janice Wong Dessert Bar: quando la pasticceria diventa un’arte
04/10/2018

Per chi accetta la sfida, il campionato mondiale di tiramisù si svolgerà dal 1 al 4 Novembre a Treviso. Sono aperte le iscrizioni per partecipare come giudice di gara oppure come concorrente non professionista

Questa è un’occasione più unica che rara, soprattutto per i più golosi e gli amanti del famoso dolce. La Tiramisù World Cup sta cercando 180 giudici che faranno parte della giuria che decreterà il “tiramisù più buono del mondo”, sia per la versione creativa, sia per quella originale. Più di 600 dolci si dovranno assaggiare, quindi fatevi avanti.

Solo per le semifinali e la finalissima che si svolgerà a Treviso è prevista una giuria di esperti. Nella fase delle selezioni (Conegliano, 1° Novembre; Pieve di Soligo, 2 Novembre; Valdobbiadene, 3 Novembre) i “buongustai” verranno scelti fra chi si è registrato sul sito www.tiramisuworldcup.com.

Quest’anno, rispetto alla prima edizione del 2017, per diventare giudice bisognerà superare un piccolo test per vedere se si conosce a fondo il regolamento di gara della TWC e la ricetta originale con i sei ingredienti (mascarpone, uova, savoiardi, zucchero, caffè e cacao). Sulla base del risultato ottenuto verrà assegnata una posizione che deciderà se si potrà essere giudice in gara (uno dei 180), oppure giudice di riserva. L’ideatore dell’evento, Francesco Redi, ci dice che per quest’anno si vuole far arrivare giurati da ogni angolo del mondo.

Quindi in poche parole, ci saranno tre giornate di selezioni, duecento concorrenti, quaranta minuti per preparare il dolce o nella versione originale o in quella creativa. Per creativa si intende che si potrà sostituire la base (savoiardo) con un altro tipo di biscotto e con l’aggiunta di massimo tre ingredienti. Nella selezione a Pieve di Soligo, ci saranno anche due tavoli per la versione celiaca del dolce, in collaborazione con l’ Associazione Italiana Celiachia.

Durante l’evento sarà presente anche un’altra eccezionalità delle terre trevigiane, il Prosecco, rappresentato dalla casa vitivinicola Astoria, che per l’occasione ha preparato un bianco frizzante fatto ad hoc per la degustazione del tiramisù. Nel complesso tutti gli altri ingredienti in gara, dai Savoiardi al Caffè, appartengono ad aziende del territorio.

Sperando di avervi incuriosito, potrete trovare tutte le informazioni necessarie e ancora più dettagli sul sito dell’evento www.tiramisuworldcup.com. Che il Tiramisù sia con voi! (Ogni riferimento a Star Wars è puramente casuale).

Dan Munteanu

 

[widgetkit id=”950″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *