Gambero Rosso 2019: anche Roma ha la sua guida

Gambero Rosso 2019, la nuova guida di Milano: i segreti per godersi tutti i sapori meneghini
25/06/2018
Academy, il sillogismo che non ti aspetti: estate, pesce e quindi formazione…
27/06/2018

Dopo Milano, la Capitale si prende il suo spazio: tante le novità, per un città dinamica e vivace. Niko Romito, intanto, si ritaglia il ruolo di protagonista assoluto

 

La guida del Gambero Rosso Roma 2019 vede, al contrario di ciò che si percepisce in altri ambiti, la realtà di una città vivace dinamica e con tante novità. Quella più sorprendente è di Niko Romito con Spazio, che ha rinnovato un format di successo, facendo cucina di ricerca ma comprensibile. Oltre a questo tra le 1500 insegne selezionate, che racchiudono tutti i settori specifici e scelte tra quello che è il meglio in relazione alla clientela, alla copertura territoriale ed alla coerenza, c’è molta innovazione. Anche in termini di concept.

 

I trend più gettonati? Innanzitutto le terrazze. E non a caso spunta il nome de La Terrazza, ristorante dell’Hotel Eden che, dopo il restyling che ha reso ancora più gradevole l’ambiente, oltre ad una vista mozzafiato ha alzato l’asticella anche sul servizio di sala. Stupisce anche il Mercato Centrale, con il suo format originale, gourmet  ma comunque popolare, vista anche la location. Sulla stessa linea Igles Corelli con Mercerie, cibo di strada ma stellato.

Ma Roma rimane una città di forti tradizioni, dove l’amatriciana batte ogni altra preparazione, e Armando al Pantheon della famiglia Gargioli interpreta questo mood egregiamente. Non a caso si è meritato tre Gamberi.   

Le notti capitoline, invece, vedono come protagonista il gastropub di Bulzoni, con una grande scelta di cocktail ed un’offerta gastronomica notevole.

Anche al di fuori della cinta urbana Roma offre molto. Un nome su tutti? Pascucci al Porticciolo, grande interprete della cucina di mare. Tra i migliori in assoluto in Italia.   

 

Stefano Bellachioma

 

Fonte foto gamberorosso.it

 

[widgetkit id=”782″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *