Gli chef e i ristoranti migliori di Roma in un unico evento di fine estate

L’estate si tinge di Rosè. Alla scoperta di Torrevento
12/08/2016
Il fascino di una donna chef!
19/09/2016

Al via la quinta edizione di Taste Of Roma: assaggiare piatti stellati a prezzi a portata di mano

C’è odore di pioggia e di cucine all’Auditorium Parco Della Musica, per la quinta edizione del Taste of Roma, evento enogastonomico capitolino di fine estate. I giardini pensili del complesso architettonico, per quattro serate- dal 15 al 18 settembre- si sono trasformati in un ristorante sotto le stelle, quelle nel cielo e quelle sulle giacche dei cuochi! Gli chef del momento si sono esibiti nella preparazione dei loro piatti simbolo; tutti offerti ad un prezzo ragionevole (dai 6 ai 10 euro massimo a portata).

Ed è questa la forza di questo Food Festival di successo! Avreste mai immaginato di poter scoprire i sapori di Heinz Beck, Cristina Bowerman, Alba Esteve Ruiz, Alessandro Narducci, Adriano Baldassarre, Giulio Terrinoni, Davide Del Duca, Daniele Usai, tutti in una serata e senza il messaggio bancario che la carta di credito è inevitabilmente in rosso? Al Taste per quattro serate questo è stato possibile anche grazie ad un ampia mobilitazione pubblicitaria e grazie ad un obbiettivo comune: la beneficenza. Il ricavato dello stand Charity restauraunt, dove si offrono quattro portate firmate da Anthony Genovese, Oliver Glowig, Massimo Viglietti e Gianfranco Pascucci, è stata infatti interamente devoluto ad associazioni e Onlus come : WWF Oasi per terre dell’Oasi, COE e Leucevia.

Sotto il cielo minaccioso di Roma, che su quattro serate ne ha poi bagnata solo una, noi di So Wine So Food ci siamo mimetizzati tra la folla assaggiando per voi tutti i migliori piatti e,accompagnati da un calice del miglior vino, abbiamo assistito ai migliori spettacoli culinari. Il piacere di lasciarsiandare tra la massa accorsa all’evento (per un piatto si poteva aspettare anche mezz’ora!) non ci ha distratti dal nostro lavoro. Polpette fritte di formaggio, coda alla vaccinara con julienne di sedano, tortelli di melanzana con succo di pomodoro e basilico, tacos di manzo irlandese con tataki di ricciola e panzanella, bottoni in brodo con coda di manzo verdure bruciate e daikon, sono solo alcuni dei piatti esibiti! Tra uno stand e l’altro, tra un chef sorridente e uno impegnatissimo dietro i fornelli, tra giovani prodigiosi e senatori del gusto, il Taste of Roma è riuscito ancora una volta a creare quel melting pot di idee, di filosofie di cucina e di vita che hanno trovato uno spazio dove confrontarsi e consigliarsi, uno spazio così utile a questo mondo così ricco di progetti futuri, presenti e passati.
Gianluca Nitti

[widgetkit id=”202″ name=”Gallery Bottom]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *