Il miglior olio al mondo? Ce lo dice la Flos Olei

Buon compleanno FICO!
27/11/2018
Casa Perbellini: una semplicità molto complessa
29/11/2018

Presente nella dieta umana addirittura migliaia di anni prima di Cristo, questo liquido giallo-verde ne ha fatta di strada. L’8 dicembre al The Westin Excelsior Rome ne festeggiamo una nuova annata

Da una ricerca archeologica, sembra che già migliaia di anni prima di Cristo questo liquido giallo-verde fosse già presente nella cucina dell’uomo. Nel frattempo il genere umano ne ha fatta di strada ma non ha mai fatto a meno di questo prodotto: stiamo parlando dell’olio. Tipico delle regioni mediterranee, qui ha trovato la sua sede naturale per svilupparsi al meglio. Oggi l’E.v.o. , l’olio extra vergine di oliva viene celebrato e vengono premiati i migliori produttori al mondo. Si terrà infatti l’8 Dicembre a Roma presso The Westin Excelsior Rome il Flos Olei 2019. Alla sua decima edizione la più importante guida al mondo dell’extravergine, curata da Marco Oreggia e dalla giornalista Laura Marinelli, premierà le eccellenze muovendosi in 20 categorie. Nella guida sono presenti le 500 aziende che si sono contraddistinte nel settore facendo emergere, tra le altre, caratteristiche peculiari come la costante coesione con il territorio di appartenenza, la capacità di far conoscere il prodotto e la commercializzazione. Ovviamente la qualità è la caratteristica base e la Flos Olei la sottolinea con la sua classifica The Best. Siamo felici che l’Italia la faccia un po’ da padrona, perché delle numerose categorie che dicevamo in precedenza, ben 12 riconoscimenti vanno agli “ulivi della nostra terra”: Miglior Olio Evo all’Azienda Agraria in Umbria mentre per il premio all’Azienda dell’Anno abbiamo addirittura due vincitori: Frantoio Franci e Oliveto Fonte di Foiano entrambe in Toscana. Premiati anche eccellenze di paesi come Croazia, Spagna, Cile, Francia e Grecia. Novità editoriale di quest’anno oltre alla consueta versione Italiano/Inglese sarà presente anche quella in Cinese, segno ormai evidente di come i paesi Asiatici abbiano interesse non solo verso la cucina nostrana ma anche di uno dei suoi principali ingredienti: l’E.v.o.

Raffaele Marallo

[widgetkit id=”1135″]

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *