Life of Wine: vecchie annate e non solo

Portici DiVini: a Torino dieci giorni tra calici e bottiglie
29/10/2018
Daniel Humm: dalle Alpi alla Grande Mela
31/10/2018

A Roma ritorna uno degli appuntamenti più attesi legati al wine. Un evento unico che strizza l’occhio ai vini “maturi” e di lunga durata

 

Si è da poco concluso un weekend enoico tenutosi al Radisson Blu Hotel di Roma, dove a farla da padrone è stato Life of Wine, evento organizzato, ideato e curato dallo  studio Umami  giunto oramai alla settima edizione.

Erano sessanta i produttori venuti da tutta Italia per parlare del loro lavoro, tra piccoli e grandi vignaioli, protagonista è stata la qualità dei prodotti proposti. Degustazione ai banchi d’assaggio e micro verticali delle etichette più rappresentative per un percorso di oltre 200 bottiglie e più di un centinaio di vecchie annate. Ognuno di loro ha presentato il prodotto in commercio ed almeno due annate storiche dei vini che esprimono meglio il territorio e la loro evoluzione.

Le degustazioni sono state tenute da grandi giornalisti del calibro di Giampaolo Gravina, Maurizio Valeriani e Filippo Bartolotta che hanno condotto magistralmente gli astanti in un percorso enologico e storico.

La selezione dei produttori, invece, è stata sviluppata dal wine writer Francesco Falcone e dal giornalista Maurizio Valeriani.

 

Andrea Mariani

 

[widgetkit id=”1020″] 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *