Michelin 2019, anche Seoul ha la sua guida

The World’s 50 Best Bars 2018, è a Londra il miglior bar al Mondo
22/10/2018
Per Villa Bucci il biologico non è una moda ma uno stile di vita
24/10/2018

Tante novità nella capitale della Corea del Sud: sempre più polo per l’alta ristorazione asiatica

 

È stata pubblicata la lista dei nuovi ristoranti stellati secondo la prestigiosa Guida Michelin nella città di Seoul. Città che aveva saputo catalizzare l’attenzione sulla sua cucina già nel 2018 quando atleti, chef e celebrità presero parte alle grandi Olimpiadi Invernali. E mentre il ristoratore internazionale David Chang lavorava come corrispondente per la NBC Sport, la campionessa mondiale di snowboard Chloe Kim twittava ogni pietanza tipica che mangiava, i vari ispettori della Guida Michelin mangiavano nei numerosi ristoranti preparandosi alla nuova edizione della Rossa.
Ed oggi, gli stessi critici hanno finalmente rivelato la lista dei 26 ristoranti di Seoul che sono stati selezionati e premiati con le Stelle Michelin.

Tra i primi cambiamenti più evidenti rispetto all’edizione dell’anno passato ci sono i due ristoranti che sono approdati da un riconoscimento stellato ai due Macaron. Parliamo del ristorante Alla Prima, specializzato in una cucina fusion che unisce i sapori tipici di quella asiatica ed italiana, e del coreano Mingles. Insieme a loro, tra i ristoranti a due stelle ritroviamo confermati il Jungsik, il Kojima e il Kwonsooksoo.

Ben cinque sono i nuovi ristoranti entrati nella Guida Michelin con una stella e spaziano da sapori tradizionali ad influenze internazionali: c’è la cucina tipica regionale di Hangsikgonggan e Lee Jong Kuk 104; i due definiti dalla guida come più “innovativi” Mosu e Muoki (quest’ultimo, in particolare, propone cinque dessert a base di carota di ispirazione sudafricana) e, infine, il ristorante Stay dello chef Yannick Alléno che trova spazio nella sua cultura gastronomica per delle pietanze dal tocco più prettamente francese.

Per quanto riguarda la vetta delle Tre Stelle troviamo ancora una volta le due certezze della capitale sud coreana: Gaon e La Yeon.

Dopo Pechino, come vi abbiamo già raccontato precedentemente nelle nostre pagine, anche Seoul si dimostra essere una città asiatica in costante crescita, sempre più al centro dell’attenzione quando si parla di alta ristorazione.

Nuovi ristoranti, tante riconferme e degli importanti passi in avanti tra tradizione e modernità.

 

Gianluca Grasselli

 

[widgetkit id=”999″] 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *