Operazione trasparenza: l’Associazione Gelatieri per il Gelato sostiene l’artigianalità di fiducia

Marcello Rapisardi: “Pasticceria e cucina sono due rami dello stesso albero”
24/05/2018
Alexandre Bourdeaux, il Re del cioccolato
25/05/2018

 GxG e il libro degli ingredienti: un diritto per il consumatore, un dovere del commerciante

Non conosce stagione, piace a grandi e piccoli, mette sempre d’accordo tutti, nonostante la scelta dicotomica alla base: “cono o coppetta?”. Il gelato è, insieme alla pizza, tra gli alimenti più consumati dalla popolazione e tra quelli più versatili per gusti, abbinamenti ma, soprattutto, ingredienti. E la domanda, allora, sorge spontanea: cosa c’è dentro un gelato? I suoi consumatori seriali meritano una risposta e qualche spiegazione più dettagliata. “Operazione trasparenza” nasce proprio con questo obiettivo e l’Associazione Gelatieri, libera e indipendente, è pronta a dire come nasce il vero gelato artigianale.

E se la propria gelateria di fiducia non esibisce il libro degli ingredienti c’è poco da fare, cambiate gelateria. Soprattutto in un momento di gelatieri improvvisati c’è bisogno di una regolamentazione, per una chiarezza comunicativa e una indispensabile consapevolezza dei propri diritti di fruitore. La campagna “Operazione Trasparenza” è veicolata da Italia Cibum, gruppo che promuove i valori dell’enogastronomia italiana e le sue eccellenze alimentari, sostenendo, inoltre, Spazio Niko Romito, sede romana che ha ospitato l’iniziativa il 15 maggio scorso con lo slogan “Il gelato è più buono se sai come è fatto”.

L’artigiano è colui che riesce a esternare se stesso ponendosi come anello di congiunzione tra un passato lontano e tradizionale, e la dimensione futura dell’innovazione, ma anche tra la teoria e la pratica del lavoro – tiene a sottolineare Roberto Lobrano, Presidente dell’Associazione. – Come gelatieri facciamo parte di questa grande categoria di mestiere, riproponendo giorno dopo giorno un sapere autentico che ci rende fieri di essere portatori di cultura, di tradizione e allo stesso tempo di arte e passione”.

GXG ha infatti l’obiettivo di diffondere e condividere la cultura del Gelato Artigianale di Tradizione Italiana, nel rispetto dell’ambiente, promuovendo le economie locali e l’utilizzo di ingredienti naturali, selezionando prodotti freschi, evitando l’uso di coloranti artificiali e prodotti semilavorati. Tra i maestri del gelato a sostegno del progetto Gianfrancesco Cutelli, Gelateria De’ Coltelli (Pisa), Dario Rossi, Greed, Avidi di Gelato (Frascati, RM), Ariele Guaschino, Tra Le Righe (Milano), Renato Trabalza, Sora Lella (Roma), Veruska Cardelli, DaRe (Roma), Valerio Esposito, Tonka (Aprilia, RM), Dario Fainetti, Caffè del Duomo (Terracina, LT). Un numero di associati in continua crescita anche all’estero con complicità di intenti in Germania, Olanda e, addirittura, Vietnam dove i professionisti del dolce freddo più amato al mondo hanno liberamente accettato il codice etico interno a patto di essere sostenuti da un personaggio già membro che garantisca per il nuovo Gelatiere per il Gelato.

Operazione trasparenza” è un progetto che nasce dalla volontà di trasmettere un sapere unico e tradizionale, il mondo del gelato artigianale, da sempre considerato figlio di un dio minore nel panorama enogastronomico. L’Associazione dei Gelatieri per il Gelato è pronta a impegnarsi nel cambio di rotta nel comparto della gelateria e, oltre ad avere una propria carta d’identità: è fondamentale evidenziare più quello che c’è rispetto a ciò che non c’è.

Andrea Martina Di Lena

 

[widgetkit id=”730″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *