Pioggia di Stelle per i 120 anni di San Pellegrino

Parabere Forum 2019: women power!
08/03/2019
La Yeon, mangiare ammirando lo skyline di Seoul
08/03/2019

La storica azienda della Val Brembana celebra il passato con un occhio rivolto al futuro

I compleanni sono la migliore occasione per tracciare un bilancio della vita, riflettere sull’evoluzione del proprio percorso, sui successi raggiunti e sui traguardi ancora da conquistare. Per S.Pellegrino, la regina delle acque italiane, le candeline da spegnere sono addirittura 120, oltre un secolo di storia ma ancora tanto da offrire al panorama del beverage d’élite nostrano e mondiale.

Per celebrare una ricorrenza tanto importante era necessario un evento raffinato ed esclusivo; ed è così che il 25 febbraio, sullo sfondo della Sala delle Cariatidi in Palazzo Reale, alla serata di chiusura della Milano Fashion Week, S.Pellegrino, in partnership con la Camera della moda, ha dato vita ad una vera e propria esperienza sensoriale.

Due lunghissimi tavoli arredati con eleganza ed arricchiti da spettacolari installazioni che mutavano al susseguirsi delle quattro portate firmate da tre giovanissimi talenti della scena gourmet mondiale : Paolo Griffa, Yasuhiro Fujio e Elisabeth Puquio Landeo.

Direttore di questa straordinaria food orchestra nientemeno che una delle punte di diamante, tema quello del diamante, che ricorrerà sovente durante la serata, della ristorazione della penisola: Enrico Cerea.

Anche al di la del passe però la componente del food gourmet era magistralmente rappresentata; tra gli ospiti della serata comparivano infatti i nomi di Carlo Cracco, Andrea Berton, Moreno Cedroni, Davide Oldani, Anthony Genovese, Antonio e Alberto Santini, Fabio Pisani.

La cena si è aperta con un antipasto dalle note marine grazie al merluzzo candito con spuma di patata affumicata, creazione della giovane chef peruviana Elisabeth Puquio Landeo. Il percorso gustativo è proseguito con un risotto alla zucca con robiola, cialda e crumble di amaretto ad opera dell’italiano Paolo Griffa. Come secondo piatto lo chef giapponese Yasuhiro Fujio si è spinto oltre confine proponendo un petto di manzo in salsa di soia con carota gialla, yuzu e pak choi. A chiudere questo vero e proprio concerto culinario ci ha pensato chef Enrico Cerea in persona con un gianduiotto d’autore.

Da sottolineare, inoltre, la presentazione delle bottiglie 120 Years Anniversary, una edizione limitata con una texture che richiama la forma dei diamanti. Queste piccole opere d’arte saranno presenti e accompagneranno alcuni tra gli eventi più glamour del 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *