Prime Uve Invitational Barbecue Championship

Birròforum 2018, quattro giorni di “fermento”
09/07/2018
Grappa Nonino, più di 120 anni di storia raccontati da una V generazione tutta al femminile
11/07/2018

Dai distillati all’affumicatura il passo è breve: specialmente in casa Bonaventura Maschio a Gaiarine in Veneto

 

A cavallo tra la fine di Giugno e l’inizio di Luglio, a Gaiarine (Veneto), nella distilleria Bonaventura Maschio, è stato organizzato il primo Uve invitational BBQ Championship. Manifestazione che ha abbinato distillati, carni affumicate ed una sana pazzia. Quella necessaria per giocare con sapori completamente distanti tra loro. Per cultura e chiaramente per gusto.

Dunque, in contemporanea con i mondiali di calcio ecco anche il Campionato del Mondo di BBQ. In Italia e in pieno stile USA. Diciotto le squadre, venute da tutto il mondo, che si sono contese il titolo di miglior “grillista”. Con la KCBS, società no profit dedicata alla promozione delle gare di barbecue nel mondo, alle spalle della manifestazione per sostenerla e sovvenzionarla. 

 

Nella competizione di Gaiarine, ventiquattro giudici certificati KCBS, coordinati da quattro Table Captain, hanno degustato le preparazioni alla cieca. Votando aspetto visivo, gusto e morbidezza.

In abbinamento sempre un cocktail, realizzato con una delle etichette “Prime Uve”. Impresa difficile vista la complessità dei prodotti da abbinare per la realizzazione di una buona bevanda.

Giudice insieme ad altri giornalisti enogastronomici il famoso bartender Massimo D’Addezio che ha spiegato alcune note fumé del barbecue, valutando non solo il corretto abbinamento, ma anche la riuscita armonica dei due prodotti.

Mattatori della manifestazione gli inglesi della Bunch of Swines: una coppia, Ed e Emma, che si è aggiudicata anche il primo posto nelle categorie Chicken e Ribs. I belgi del team BBQ+, invece, hanno vinto il titolo Reserve Grand Champion, primi anche nella categoria Pork. A trionfare nella categoria Sauce (salsa preparata con Prime Uve) è stata, invece, la squadra italiana Bros Hog. Ad alzare, invece, il premio Barrel Smoke sono stati i Pure BBQ mentre i Bohemian BBQ, team di Praga, hanno guadagnato il podio per il Brisket (punta di petto di manzo affumicata cotta intera).

Non ci rimane che aspettare un anno per una nuova sfida a colpi di brace e costine in salsa BBQ.

 

Andrea Mariani

 

[widgetkit id=”802″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *