Pane di Segale

Bib Gourmand Michelin 2020
Dove mangiare con meno di 35 euro secondo la Michelin
29/10/2019
Tortello nero ripieno di topinambur con gamberi viola e salsa di pollo
30/10/2019

Panetteria


Pane e Tempesta


Difficoltà

Facile


Tempo

2 h di lievitazione, 1 h di cottura


Dosi per

1 filone di pane


Ingredienti

Farina di segale 500 g
Acqua 450 g
Sale 11 g
Lievito naturale di
segale 150 g
Frutta secca mista 200 g
(mele disidratate,
semi di zucca, semi di
girasole, finocchio)


Preparazione

Farina di segale 500 g
Acqua 450 g
Sale 11 g
Lievito naturale di
segale 150 g
Frutta secca mista 200 g
(mele disidratate,
semi di zucca, semi di
girasole, finocchio)

Versare l’acqua nel contenitore della farina e dare una bella mescolata. Diventerà tipo colla, ma niente paura: è proprio la
consistenza giusta della segale.

Adesso aggiungere il lievito naturale (qui è stato utilizzato del lievito naturale di segale, quindi dello stesso cereale del pane) e continuare a impastare.

Finito di impastare con le mani, aggiungere la frutta secca.
Fatto l’impasto lasciar riposare e lievitare almeno due ore dentro la
ciotola. Crescerà un po’ e comincerà a spaccarsi perché non ha maglia glutinica.

Dare una bella spolverata sul banco, possibilmente usare sempre
la stessa farina per fare un pane in purezza.
Versare l’impasto sul
banco da lavoro e cominciare a lavorare con le mani continuando
ad aggiungere un po’ di farina sull’impasto in modo tale da non
appiccicarsi sul banco.
Prendere l’impasto con un tarocco per staccarlo dal banco se necessario e metterlo nello stampo.

Accendere il forno e farlo cuocere almeno per un’ora.
Una volta cotto, il pane di segale deve rimanere almeno una notte
fermo a raffreddare bene e a perdere l’umidità in eccesso.


Video ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *