Asia’s Best Female Chef 2019: trionfa Garima Arora

St. Hubertus, l’amore per la propria terra si trasforma in piatti
22/03/2019
Jeunes Restaurateurs d’Italia: quante novità per il XXVI congresso
25/03/2019

Domani a Macao, nel corso della manifestazione che premia i migliori ristoranti asiatici, verrà insignita anche la cuoca del Gaa di Bangkok

Anche quest’anno l’Asia’s 50 Best Restaurants fa la sua apparizione. Tra i tanti premi e vincitori c’è una persona che risplende più di altre. Garima Arora, la prima chef indiana ad ottenere una stella Michelin e fondatrice di Gaa di Bangkok, ha vinto il titolo di Elit Vodka Asia’s Best Female Chef 2019. Arora ha percorso la strada del giornalismo prima di dedicarsi alla sua passione per l’arte culinaria. Dopo essersi formata al ristorante Le Cordon Bleu a Parigi nel 2010, ha lavorato al ristorante Noma a Copenhagen, insieme al grande chef René Redzepi. Quest’esperienza ha cambiato il suo approccio alla cucina: “Ho imparato a pensare al cibo in modo più intelligente. Ho iniziato a considerare la cucina come un esercizio cerebrale, pensando a quello che fai, al perché lo fai e capendo il tuo posto in una comunità”. Tornata in Asia nel 2016 Arora è stata nominata Sous Chef al Gaggan, il pluripremiato ristorante di Bangkok che per quattro anni consecutivi è stato il N°1 nella classifica Asia’s 50 Best Restaurants. Nell’aprile 2017 Arora apre il Gaa, un ristorante a tre piani situato di fronte a Gaggan che unisce un moderno menù di degustazioni con tradizionali tecniche indiane. Tra creatività e ispirazioni culinarie ogni piatto viene creato con ingredienti di provenienza locale ed esplora le connessioni tra il cibo thailandese e quello indiano, dalla frutta e curry alle salse e spezie. Il menù è un riflesso del patrimonio culturale di Arora e della comunità che la circonda. I clienti possono scegliere tra un menù degustazione di 10 o 14 portate, che cambia ogni trimestre per riflettere le specialità stagionali. Il risultato è un’esperienza culinaria innovativa, moderna, giocosa e imprevedibile. “Questo premio è la conferma del duro lavoro e dell’impegno del nostro team per l’eccellenza. Sono onorata che gli chef e i rispettati colleghi del settore che votano su questo premio riconoscono e apprezzano i nostri sforzi”, ha affermato Arora. Frances Gaillard, direttore marketing internazionale dello Stoli Group, che supervisiona l’Elit Vodka, aggiunge: “Garima ha realizzato così tanto in così poco tempo, una vera e propria testimonianza della sua diligenza e della sua particolare fusione di tecniche culinarie apprese in alcune delle migliori cucine in Europa e in Asia. Siamo lieti di essere gli ultimi a riconoscere questa stella nascente nel mondo della gastronomia”. L’organizzazione 50 Best vuole così evidenziare e celebrare modelli che forniscono una visione progressista della gastronomia. William Drew, Group Editor di Asia’s 50 Best Restaurants, afferma: “Questo premio premia le cuoche donne la cui passione, innovazione e spirito imprenditoriale servono a ispirare la prossima generazione di cuochi. Garima Arora ha avuto un enorme impatto sulla scena culinaria asiatica in breve tempo con la sua brillante miscela di tradizioni indiane e ingredienti thailandesi”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *