Chef Vincenzo Guarino: la mia cucina stellata al Castello di Spaltenna

Il vino Made in Italy nel Nord Europa: l’esperienza dell’ambasciatrice Emanuela Epiri, tra consumo e qualità
06/02/2018
Bart de Pooter: “La cucina belga è una di quelle leader in Europa”
08/02/2018

Materie prime, creatività e modernità: ecco la filosofia culinaria del ristorante Il Pievano

 

Vincenzo Guarino ci accoglie in una location da sogno. Quella del Castello di Spaltenna dove è alla guida del ristorante stellato Il Pievano. Una grande passione e tutta l’abilità dello chef rendono la cucina del ristorante a Gaiole in Chianti un’esperienza di gusto indimenticabile. Grazie a una vasta conoscenza gastronomica ottenuta con esperienze in Italia e all’estero, Vincenzo è in grado di proporre interessanti rivisitazioni delle specialità tradizionali in chiave moderna e creativa.                                                                                    La sua è una cucina che ha conquistato le vette della ristorazione, riuscendo a sorprendere e sedurre anche i palati più esigenti.

La stella Michelin? Ecco come la definisce Guarino: “Mi pare di aver vinto lo Scudetto!”. La passione per la cucina proviene dagli insegnamenti della nonna, una cucina che oggi descrivere come creativa e mediterranea. Importanti sono la tradizione, il territorio e l’innovazione nei piatti: “Ho opportunità di avere tanta materia prima dove lavoro dalla carne a formaggi piccole aziende biologiche – ci spiega Guarino – fino ad arrivare al pesce che arriva da San Vincenzo, quindi ho tutto per lavorare bene”.

Lo chef conclude raccontandoci i pro e i contro di lavorare all’interno di un castello. Il pregio è lavorare in una costruzione risalente al Medioevo che ha davvero una storia da raccontare e che può dare ospitalità a 360 gradi: “Non ci sono assolutamente paragoni con un hotel a 5 stelle” . Il contro è quello di non trovarsi in città, più comoda da raggiungere. Anche se per raggiungere la struttura di Spaletenna occorre passare nelle campagne del Chianti: “Quando si arriva pensi sempre di essere in un paradiso”.

Martina Suez

 

[widgetkit id=”596″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *