Cristian Benvenuto: la materia prima non conosce scarto

Duca di Orvieto: viaggio alla scoperta dei sapori di un tempo
15/03/2017
Cena all’Osteria Francescana: quello che nessuno ha mai osato raccontare
16/03/2017

Uno dei personal chef più estrosi e creativi del momento ci racconta la sua filosofia di cucina

“Cuoco si nasce ma chef si diventa”, questa la massima di Cristian Benvenuto che si racconta a noi di So Wine So Food svelandoci i suoi esordi come pizzaiolo ed i tanti “calci sani” presi durante la sua gavetta.

È uno chef estroso e creativo, Cristian, che ama rivoluzionare il suo menù ogni quattro mesi al fine di sorprendere il cliente con piatti difficilmente replicabili a casa. Ama coccolare i suoi clienti a tal punto di cucinare a domicilio per loro con il programma Showcooking: un personal chef come se si fosse al ristorante e che lascia la cucina come la trova! Cristian rispetta il cibo come se fosse una persona e cerca di trasmettere la sua passione anche a ragazzi meno fortunati di lui all’interno degli istituti alberghieri; non si attiene al semplice programma ministeriale e, oltre a impartire le basi del mestiere, cerca di proiettarli nel mondo del lavoro tenendoli per mano al motto di “tutti ce la possono fare”.

In chiave di sfida provocatoria, Cristian ha debuttato sul piccolo schermo per cucinare con gli scarti, la vera materia prima che “molti non usano perché non sanno che si può mangiare”. Non vuole mostrare di sé il personaggio-cuoco bensì la sua personalità e, soprattutto, la passione che mette nel suo lavoro dal quale, da sei anni a questa parte, non percepisce retribuzione per non toccare i “soldi di casa”. Oltre a portare il papà alla pensione, desidera allargare la sua brigata in un nuovo ristorante dove pensare e creare sempre più in grande.

“Tratto il cibo come se fosse una persona”

– Cristian Benvenuto –

Andrea Martina Di Lena

[widgetkit id=”302″ name=”Gallery Bottom-A Gallery”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *