Dani Garcia, il neo-tristellato spagnolo chiude i battenti

Rimini: apre l’Ambasciata delle Città del Vino d’Europa
24/12/2018
Pizza condita con dadi e pedine
28/12/2018

Dalle stelle alle stalle: lo chef dell’omonimo ristorante di Marbella, in Spagna, ha deciso di rinunciare ai Macaron. Il motivo? Si lascia il posto ad una steak house

 

Lo scorso 28 novembre a Lisbona durante la presentazione della Guida Michelin Spagna e Portogallo 2019, Dani Garcia ha trionfato con le sue prime tre stelle Michelin. Lo chef catalano, classe 1975, ha una bella gavetta alle spalle che è culminata anche con la carriera d’imprenditore. Dal 2014 è alla guida del suo ristornate Dani Garci Restaurante all’interno dell’Hotel Puente Romano a Marbella. 

Grande festa per tutta la Spagna e in particolare l’Andalusia. Ma è da poco trapelata una notizia che ha lasciato il mondo dell’alta cucina basito: a ottobre 2019 il ristorante stellato chiude. Al suo posto ci sarà  una Steak House. Sembra assurdo ma è così. Il 22 ottobre 2019 il tre stelle Michelin farà il suo ultimo servizio. Dopodiché, sempre sotto la guida di Dani Garcia, i piatti gourmet lasciano spazio ad hamburger e bistecche. Al momento non è chiaro il motivo di questa scelta. Ci si interroga sul perché di tale cambiamento, giunto all’apice del successo. Nonostante tutto lo chef è soddisfatto della sua scelta e ciò non vuol dire che abbia rinunciato alle tre ambite stelline. Queste infatti rimarranno appuntate sulla sua divisa fino al prossimo autunno. Il dubbio però rimane. E non a caso anche un’altra tristellata spagnola, Carme Ruscellada, ha deciso di chiudere il suo Sant Pol De Mar. Un’inversione di marcia verso una cucina più smart? Proprio per smorzare le polemiche è lo stesso Dani Garcia a dire “Il traguardo delle tre stelle mi dà nuovo slancio per guardare avanti, con l’idea di promuovere la cucina andalusa nel mondo, e in modo più accessibile, seguendo la nascita id un format casual, a prezzi contenuti e per un pubblico trasversale”. Da questa dichiarazione si evince che i suoi progetti  futuri sono tanti ma tutti lontani dall’alta cucina. A questo proposito è proprio la Michelin a replicare: “Massimo rispetto  per la decisone di un grande cuoco.  Seguiremo i suoi prossimi progetti e siamo felici che Garcia abbia deciso di onorare il riconoscimento ricevuto per tutto il prossimo anno”.

Francesca Tantillo

 

[widgetkit id=”1207″]

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *