Diego Masciaga si ritira dalle scene dell’alta ristorazione

Ok, il prezzo è giusto: vol. 7! L’Uomo delle Stelle continua a pagare i suoi debiti…
20/07/2018
Il cielo di Roma si tinge di… Rosè
23/07/2018

Il General Manager del tristellato The Waterside Inn va in pensione: a lui il Premio alla carriera “The Cateys 2018”

 

Il 3 giugno 2018 era una domenica, una qualsiasi giornata di festa a cadenza settimanale come tutti i weekend della nostra vita. Al The Waterside Inn, però, quella domenica è stata diversa, più lenta delle altre, forse proprio perché non voleva più terminare e ha fatto fatica ad accompagnare all’uscita anche l’ultimo tavolo della giornata. Diego Masciaga era da trent’anni che con la sua fedeltà e professionalità onorava questo tristellato, un predestinato nel panorama enogastronomico fuori confine che a soli pochi mesi dalla sua apertura, nel lontano 1974, ottenne la prima stella contemporaneamente all’uscita della Guida in Inghilterra. Nel 1977 la seconda, poi la terza nel 1985 e quando Masciaga arrivò fu tutto così naturale che nel giro di pochi mesi passò dall’essere assistente del direttore al divenire General Manager della struttura. Una brillante e fulminea ascesa valorizzata nel 2009 con il Grand Prix de L’Art de la Salle dell’Académie Internationale de la Gastronomie, un orgoglio tutto italiano che non poteva non essere premiato con il titolo di Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana. Dopo aver girato l’Europa e lavorato al fianco di grandi nomi come Alain Chapel, Gualtiero Marchesi e Albert Roux prima di approdare sull’isola britannica al cospetto del fratello Michel, tanti sono stati i riconoscimenti che testimoniano la sua quasi leggendaria figura nel mondo dell’hospitality che adesso rimarrà anche sui libri. La sua biografia professionale, infatti, è stata sapientemente raccolta e documentata nelle pagine di The Diego Masciaga Way: Lessons from the Master of Customer Service, pubblicazione britannica curata da Chris Parker, esperto di comunicazione che ha, così, fermato nel tempo la filosofia di Masciaga immortalandola nell’olimpo della ristorazione internazionale. Altri successi da ricordare sono quelli del 2015 con il Premio alla carriera da Le stelle sul lago d’Orta e nello stesso anno anche Gusto Italia Uk. Diego Masciaga è la testimonianza di come un ristorante possa essere ricordato non solo per la sua cucina o per la carta dei vini, ma pure per l’impeccabile servizio in sala, la fedeltà al cliente e una gestione rigorosa del personale. Quest’uomo è riuscito a rappresentare all’estero l’Italia più bella, quella della cortesia, dell’umiltà, della fidelizzazione aspetti che hanno contraddistinto molti passaggi al The Waterside Inn, un ristorante amato dalla Regina Elisabetta II che chiamava Diego per nome, e che non hanno lasciato indifferente neanche il nostro Uomo delle Stelle. Per citare un suo blog, il General Manager piemontese lavorò talmente tanto e bene in questo tre stelle che finì per “identificarlo completamente”.

Un’eredità importante quella lasciata da Diego Masciaga che sicuramente non chiede di essere sostituita ma, presumibilmente, onorata e rispettata.

Andrea Martina Di Lena

 

[widgetkit id=”820″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *