Ecco i cibi che ci rendono felici. A dircelo è la scienza

Andrea Berton, occhi e personalità per conquistare Marchesi
02/04/2019
Gnoko on the road raddoppia e sposa il sociale
03/04/2019

Da alcune ricerche sono emersi i nutrimenti che sosterrebbero il cervello e l’essere di buonumore

Quanto ce piace facce ‘na bella magnata! Così lo direbbero a Roma, certo, ma nel resto del paese, anche se cambiamo lo slang, il succo rimane lo stesso. Mangiare piace a tutti. Lo facciamo per nutrirci, per rilassarci, per convivialità in famiglia o con gli amici. Facciamo cenette romantiche o di lavoro, mangiamo quando siamo felici e pure quando siamo tristi. La tavola non fa solo parte della nostra cultura ma è nel dna di ciascuno.

In Italia, cresciamo e viviamo così, non è un dogma ma per la maggior parte di noi è la verità. Dalle decisioni importanti della vita ai momenti più ludici, passiamo quasi sempre per una tavola; e sempre a tavola parliamo di cibo mentre mangiamo. La televisione, poi, nell’ultimo decennio non fa altro che ricordarcelo, e qualcuno obietterebbe anche che sono troppi i programmi di cucina ma, alla fine, li guardiamo tutti. Se non per i piatti, ci sta simpatico lo chef di turno. Cosa mangiamo, poi, è davvero soggettivo e sul gusto personale non si discute. Quindi, non possiamo fare un elenco di cibi che universalmente rendono felici, ma di quelli che hanno proprietà possono appagare corpo e spirito. Ed è la scienza ad affermarlo.

Il primo? Ovviamente il cioccolato, meglio fondente, dall’alto contenuto di triptofano e di antiossidanti, seguito dalle noci con tanta vitamina E e ancora, mandorle e nocciole. Poi ci sono le banane anch’esse ricche di antiossidanti e di vitamine comele verdure a foglia verde, ad esempio il cavolo nero, che stimola la serotonina, per arrivare, infine, al pesce, in particolare quello grasso, come il salmone in cui è presente un’alta percentuale di omega3, o il tonno.

Il raggiungimento della felicità è cosa seria e profonda, e non si scherza: se durante la giornata ci dovesse venire fame, adesso sappiamo cosa mangiare.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *