Enrico Cerea: curiosità e interattività in cucina

Una settimana per visitare cinque tristellati: missione accettata. Si comincia da Kanda!
24/11/2017
L’Uomo delle Stelle come Rob Gordon di Alta Fedeltà: via alle classifiche!
01/12/2017

Tradizione e ristorazione gourmet si sposano nei piatti del locale “Da Vittorio”

 

Una cucina interattiva e curiosa, quella di Enrico Cerea, che predilige l’eccellenza dei prodotti e mette in primo piano il rapporto con il commensale. Una cucina dove tradizione e piatti gourmet trovano il loro equilibrio senza scendere a compromessi: “La tradizione può essere cucina gourmet: si parte da delle solide basi, ci si evolve e ci si aggiorna”.

Sono tre le stelle che firmano la casacca di Cerea, frutto della passione e dell’amore per il proprio lavoro, dove il fulcro è sempre il cliente: “Il rapporto con i commensali è il coronamento del tuo sacrificio e del tuo impegno. Cosa c’è di più bello di vedere una persona che gode di un piatto che hai ideato e preparato?”. La felicità dei clienti e materie prime eccellenti, invece, sono gli ingredienti segreti dello chef: “Sono i sorrisi e le parole che ti danno la grinta per continuare e fare ancora meglio, è fondamentale.” Da qui la determinazione di portare avanti le tradizioni di famiglia: le ricette interattive. Accade così che il commensale possa partecipare alla realizzazione dei  piatti in sala come accade per il pesce: al tavolo viene servita una pentola con delle pietre roventi, dell’acqua di mare e una clessidra, sarà il cliente a girarla e a “cucinarsi il piatto”. L’obiettivo dunque non è la stella, o meglio non solo quella perché lavorare in funzione della guida è sbagliato, secondo Cerea: “Ci si impegna per avere un riconoscimento sì, ma quotidianamente dalla tua clientela”. Di sicuro però, tre stelle sono il “coronamento di un sogno” confessa sorridendo lo chef, ma “non deve essere il solo fine. Ci arrivi grazie alla professionalità, al tuo lavoro fatto bene. La differenza è sottile ma fondamentale”. Nel futuro dello chef c’è la determinazione di continuare a migliorarsi per stare al passo i tempi e specialmente… essere curiosi: “La curiosità è la molla che ti spinge a rimanere aggiornato, fare ricerca e provare”.

 

“Il cliente si diverte e torna bambino”

– Enrico Cerea –

Valentina Forte

[widgetkit id=”515″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *