Fish by José Andrés: anche le Bahamas hanno il loro ristorante ecosostenibile

Don Alfonso, when you can be “excellence” with just two stars…
13/07/2018
Cantina Tinazzi: impresa di famiglia dal 1968
17/07/2018

Lo chef stellato, fondatore del progetto umanitario World Central Kitchen, da sempre interessato alle cause umanitarie, inaugura il suo nuovo progetto. Verrà ospitato dal The Cove e difenderà i pesci di Paradise Island

 

José Andrés, fondatore del progetto umanitario World Central Kitchen, nominato Humanitarian of The Year dalla James Beard Foundation, non si ferma nel suo obiettivo di voler cambiare il mondo. Questa volta l’idea è quella di dare cercare una soluzione per l’ambiente. 
Lo chef ha recentemente annunciato il debutto del suo nuovo ristorante: il Fish by José Andrés, che segnerà una svolta importante per la sostenibilità della pesca nelle isole delle Bahamas, a Paradise Island per l’esattezza.

Il ristorante, che si troverà presso il The Cove, un lussuoso resort sull’isola, avrà come piatto principale una semplice frittura di Pesci Leone locale. Questa specie di pesce in particolare, sta rappresentando una vera e propria minaccia per l’ecosistema marino delle Bahamas, riproducendosi molto velocemente e danneggiando irreparabilmente la barriera corallina.
José Andrés, oltre ad essere uno chef a due stelle Michelin, è un esperto pescatore spera così di permettere alla popolazione di pesci locali di ritornare alle sue condizioni ottimali e di salvaguardare il futuro dei preziosi coralli marini, attraverso una pesca mirata e sostenibile, ovviamente.

“Chiunque mi conosca, sa quanto ami l’oceano. I pesci raccontano la storia di questa misteriosa e bellissima cosa che chiamiamo mare. Ho trovato un team che è disposto quanto lo sono io nel realizzare e portare avanti pratiche di pesca e ristorazione sostenibili per la protezione dell’ecosistema marino e della barriera corallina”.

 

Ai pesci leone, il Fish by José Andrés, accompagnerà portate d’eccellenza, dai crudi di mare alle capesante scottate, in un connubio di alta cucina ed impegno sociale ambientale, fondamentale come esempio per chiunque si appresti ad avvicinarsi al mondo della ristorazione e non solo.

Gianluca Grasselli

 

[widgetkit id=”810″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *