Hotel Londra Palace: la prima realtà veneziana di Relais & Chateaux

Terme della Salvarola: wellness and elegance with wine-therapy
13/09/2017
Romantik Hotel Turm, vini conservati nella roccia e bagni alle vinacce ai piedi delle Dolomiti
15/09/2017

Alain Bullo, General Manager, definisce l’idea di lusso: un concetto superato

 

Affaccio lagunare in una delle più suggestive città d’arte italiane, 53 camere l’una diversa dall’altra, amore per l’ospitalità e spirito di famiglia. Questi gli ingredienti che rendono unico il soggiorno al Londra Palace di Venezia, la cui prima stanza venne occupata nel lontano 1865.

Alain Bullo, figlio d’arte di un padre ormai in pensione, sangue francese da parte di madre, è il responsabile del primo membro di Relais & Chateaux in città dal 2012. “Associazione e non catena”, precisa il General Manager, che pur rispettando la parte commerciale, crede che questa etichetta racchiuda una grande famiglia all’interno di ciascuna dimora. Con dei puntuali rendez vouz, gli associati di Relais & Chateaux si riuniscono annualmente come tra “amici”, ed è proprio il contatto umano a rendere unica questa associazione. Un circuito che prevede una “tassa di soggiorno” senza fini di lucro affinché questa quota sia reinvestita in questa macchina fondata nel 1954. Una permanenza che costa non solo in termini economici ma anche per il mantenimento degli standard richiesti dall’associazione e sanciti nel Manifesto presentato all’Unesco nel 2014.

Uno dei punti di forza della sobria ed elegante struttura ottocentesca è, sicuramente, l’enogastronomia curata dallo chef Loris Indri che propone una cucina veneziana rivisitata, e orchestrata in sala dal maître Sommelier Samuel Baston. Il ristorante stellato “Do Leoni” sviluppa e rappresenta il territorio con un’attenzione alla stagionalità dei prodotti e alla loro sostenibilità.

 

“Relais & Chateaux è un’associazione, non una catena”

– Alain Bullo –

Andrea Martina Di Lena

[widgetkit id=”450″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *