Il De Kas di Jert Jan Hageman: la greenhouse nel cuore di Amsterdam

So Wine So Food Gran Gala 2018: il live
12/12/2018
Fattoria Sardi: i vini terroir delle colline lucchesi
14/12/2018

Con la sua struttura in vetro a due passi dalla Rembrandt Tower, il ristorante immerso nel verde del parco Frankandael si candida come uno dei più suggestivi della capitale olandese

Siamo ad Amsterdam, immersi nel verde di Frankendael Park vicino alla grandiosa Rembrandt Tower. Proprio qui, dove nel 1921 venne costruita la più grande greenhouse della capitale olandese oggi ristorante De Kas, fondato dallo chef stellato Gert jan Hageman che nel 2001 ne salvò le sorti da una demolizione imminente. Abbiamo parlato con Sarah Euser, responsabile della comunicazione, per capire le dinamiche di uno dei ristoranti con la location più affascinante ed insolita di una città già piena di bellezze inusuali.

Una vecchia greenhouse è oggi un ristorante di alta cucina. Cos’ha di speciale questo luogo e qual è la sua storia?
“Di speciale ha la sua architettura: una struttura alta oltre otto metri realizzata interamente in vetro, immersa nel verde del parco e circondata dalle nostre coltivazioni. Questo offre ai nostri ospiti qualcosa che va oltre la semplice impressione di trovarsi circondati dal verde”.

Cosa offre in più al vostro menù l’essere parte di un ambiente così particolare e cosa cercano i vostri clienti?
“Il nostro è un menù che segue ciò che il nostro orto ha da offrire, quindi stagionalità dei prodotti, freschezza e naturalità. Il cliente sceglie un’esperienza del mangiare alternativa al solito ristorante, qui si crea un legame tra alimento, produttore e consumatore veramente unico”.

In cosa consiste questo legame?
“Si può passeggiare tra le nostre coltivazioni e spesso ci si può imbattere anche nello stesso Gert Jan Hageman, proprietario del ristorante. Lavora lui stesso ai prodotti della cucina. Credo sia un elemento unico quando si parla di ristoranti siti nei centri di grandi metropoli come Amsterdam”.

Il concetto di green oltre alla presenza dell’orto De Kas, in quale altra caratteristica si manifesta?
“Il nostro è un menù green, principalmente vegetariano, ma anche attento a moltissimi altri aspetti. La provenienza dei prodotti che non possiamo coltivare è sempre a km0, le nostre carni provengono da allevamenti controllati, abbiamo una valida alternativa di alimenti senza glutine. Il De Kas è green di nome e di fatto”.
Gianluca Grasselli

 

[widgetkit id=”1180″]

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *