Jonnie Boer: idiosincrasia e innovazione nel piatto

L’estate sta finendo e io sono già in viaggio: dove mi trovo?
25/08/2017
Merumalia: ecosostenibilità e qualità tra le colline di Frascati
01/09/2017

Un ex carcere femminile trasformato nel ristorante tristellato De Librije

 

Zwolle, città di frontiera dei Paesi Bassi al confine con la Germania e a un’ora da Amsterdam nasconde  una perla della cucina gourmet: De Librije. Ai fornelli Jonnie Boer, chef tristellato che pone alla base della sua cucina “ingredienti puri e naturali, prodotti localmente, che hanno un carattere olandese e sono i migliori del nostro Paese.” Un ambiente suggestivo e ricco di storia, un edificio moderno ed elegante, circondato dalla natura che traspone lo stile culinario dello chef in una cucina idiosincratica e innovativa.

 

Semplicità, qualità e perfezione fanno parte del vademecum della gastronomia dello chef che ha reso De Librije un tempio del gusto “a tre stelle Michelin”: “Ci siamo mossi per gradi. Ci hanno riconosciuto la prima stella Michelin nel 1993, la seconda nel 1999 e la terza nel 2004.” Ma chi prende le stelle? “Lo chef vince le stelle Michelin, così dicono tutti. Ma io sono convinto che ci debba essere un’interazione tra cucina e personale di sala. Mia moglie Thérèse, hostess e sommelier al De Librije, è responsabile del 50% del successo.” Quando Boer approdò insieme alla moglie al De Librije erano entrambe giovanissimi e nessuno dei due poteva immaginare che il ristorante sarebbe diventato la loro seconda casa.

 

Interazione e innovazione sono concetti nevralgici nello stile Boer: “Bisogna essere pazienti in tutto: personale, fornitori, ospiti. Inoltre è molto importante migliorare e innovarsi sempre.” Amante della cucina italiana, chef Boer apprezza molto Massimo Bottura “È un collega meraviglioso e la sua cucina è una bellissima fonte d’ispirazione” tanto che “dal 2012 ogni due anni organizziamo la Chefs (R)Evolution: il festival di cucina olandese all’avanguardia, che avviene intorno al De Librije e al Teatro De Spiegel a Zwolle. I migliori chef del mondo si esibiscono in questa manifestazione culinario: siamo molto felici che Bottura sia venuto qui a presentare la sua cucina e le sue qualità personali.”.

 

Per il momento nel cassetto dello chef non ci sono progetti futuri, solo la voglia di restare al De Librije e migliorarsi sempre di più.

 

“E’ molto importante migliorare e innovarsi sempre”

– Jonnie Boer –

Valentina Forte

[widgetkit id=”441″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *