Natale a casa Mazzucchelli

Al Camparino l’aperitivo è Pop
28/11/2019
Panettoni d’autore firmati da grandi chef
02/12/2019

Al ristorante Marconi il Natale si festeggia “in famiglia”: cucina moderna ma in linea con la tradizione

Il Natale è famiglia, anche al ristorante. Per respirare con un po’ di anticipo l’atmosfera delle feste invernali, ci siamo rivolti a una famiglia di ristoratori che con costanza, bravura e lavoro di squadra è riuscita a raggiungere e a conservare da ormai 10 anni, la prestigiosa stella Michelin. Stiamo parlando della famiglia Mazzucchelli, proprietaria del ristorante Marconi a Sasso Marconi, in provincia di Bologna. Aurora Mazzucchelli, nome d’autore della gastronomia nazionale, ci anticipa il suo natale a metà strada tra Emilia e Sicilia.

Il ricordo d’infanzia legato al Natale che ha scelto di rivivere al ristorante?

“Io sono nata da padre bolognese e madre siciliana. Per quanto riguarda il mio lato emiliano sicuramente l’odore del brodo, della cipolla dorata, del chiodo di garofano e dei tortellini; sui ricordi del Sud, la famiglia, l’unione e le immense tavolate addobbate fino a tarda notte dove, anche dopo cena, si teneva allenata la mandibola masticando noci e arachidi”.

Qual è il piatto della tradizione natalizia che non può mancare nel vostro menu delle feste?

“A Natale sicuramente i tortellini; avendo un padre bolognese tradizionalista non mi è mai saltato in mente di modificarne la ricetta, poi di paste fresche ne faccio tante e su quelle posso esprimere fantasia e creatività ma sul tortellino sono ferma e rispettosa della tradizione. Assolutamente da citare anche il crème caramel e la torta di riso, cardini della nostra cucina a Natale. Verso Capodanno non possono mancare lo zampone e il cotechino, in caso contrario mia madre si arrabbierebbe molto”.

Cosa deve aspettarsi il cliente che viene durante questo speciale periodo dell’anno?

“Sicuramente un clima decisamente familiare, accentuato anche dalla magia degli addobbi, opera della creatività di mia madre. Ai fornelli non mancherà ovviamente un gioco fra tradizione e innovazione: la mia è una cucina che guarda in avanti ma sempre con fondamenta ben solide sui ricordi e sulla cultura con la quale sono cresciuta”.

Con il forno Mollica l’offerta gastronomica è veramente completa. Un prodotto di panificazione che consiglia per il Natale 2019?

“Mi piacerebbe provare a cimentarmi nella produzione del Panone, tipico dolce natalizio della tradizione bolognese, tanto caro a mio padre. Da piccola non ci andavo pazza, era molto speziato. Con il tempo ho imparato ad apprezzarne l’aromaticità e ora lo gradisco particolarmente. Questa è la mia anticipazione per il Natale 2019”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *