Pescion: le mani in cucina, la testa al cielo

Kellerei Kaltern: arte, produzione e vendita
18/09/2017
Sorriso e cura nei dettagli, il maitre Giacomo Scatolini spiega i segreti per un corretto servizio di sala
21/09/2017

Parola a Luca Mastromattei, chef e titolare del ristorante abruzzese che punta alle Stelle

 

Luca Mastromattei è un giovane ragazzo abruzzese con la passione per la cucina. Tutto è nato nel ristorante di famiglia “Eriberto”, nome del padre che per anni ha ospitato la Pescara bene di una volta.

A 19 anni parte per imparare la lingua inglese dentro un college, poco dopo si ritrova a scorrazzare in un ristorante imparando oltre alla lingua anche il sacrificio che il lavoro in cucina comporta.

L’idea di conoscere nuove culture, nuove ricette e nuove tecniche di cottura porta Luca in Spagna, alla corte dello chef stellato Ramon Freixa nel ristorante Aralia a Marbella, dove passerà qualche mese per poi tornare nel nord-est dell’Inghilterra al Cafe 21 di Newcastle dove rimarrà altri cinque anni.

Chef Mastromattei ha le idee chiare e le sue risposte dimostrano non solo tanta passione ma anche uno studio approfondito della materia. I suoi punti di riferimento? Paul Bocuse, Niko Romito, Fulvio Pierangelini e i fratelli Roca. Un bel mix di modernità e classicità.

 

Luca, perché la scelta di andare all’estero?

Per imparare la lingua, per esperienze personali e per conoscere nuove tecniche confrontandosi con tradizioni e culture differenti.

Quali pietanze ami cucinare e cosa, invece, proprio non ti piace fare?

Adoro cucinare il pesce: ho spesso un andamento spagnolo ma butto un occhio anche alla cucina del Nord, con un’attenzione particolare alla lavorazione di alcuni prodotti, tipo le ostriche. Molto dipende anche dalla stagionalità dei prodotti: d’estate amo usare la frutta dando un tocco esotico ai miei piatti. Non mi piace pagare le tasse (ride ndr).

Cosa pensi del mercato Italiano?

E’ selettivo, ha bisogno di professionisti anche se spesso ha difficoltà a farli emergere.

Prevedi in futuro uno spostamento in città più grandi?

Al momento è difficile pensarlo, probabilmente più avanti un pensiero potrò anche farlo.

Hai mai pensato alla Stella?

La stagione estiva ci ha regalato dei bei momenti, con bellissimi cieli stellati. C’è una stella che brilla più di tutte ed io non la perdo mai di vista.

Con quale chef vorresti andare a cena in vista di un confronto?

Spesso mi vedo con Niko Romito, per comodità lui è venuto nel mio locale ed io sono andato spesso da lui. E’ una persona assolutamente da ascoltare, senza dimenticare gli altri che ho già nominato.

Come è nato il nome Pescion?

E’ legato alla passione. Lo abbiamo voluto proprio così: per creare un po’ di discussione su come è scritto.

 

Il ristorante “Pescion” guidato da Luca Mastromattei insieme alla moglie è una perla d’Abruzzo che propone nei suoi piatti semplicità e gusto. Con l’augurio che quella Stella che brilla più di tutte possa arrivare alla corte di questo nuovo chef.

 

Andrea Mariani

[widgetkit id=”454″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *