Yannick Alléno: un vento di modernità che spira dalla Francia

Coravin: è iniziata la rivoluzione del vino
20/03/2018
Le 1947, a dive into absolute white
21/03/2018

La rinascita della cucina d’oltralpe parte da Pavillon Ledoyen

 

Ha sempre voluto essere uno chef. Cucina fin da quando aveva 15 anni e affonda le sue radici, chiaramente, nella gastronomia francese. Tutto questo, però, non basta a Yannick Alleno, deciso a fare molto di più: combinare le sue conoscenze alle tecniche attuali, per regalare nuove emozioni culinarie. La rinascita della cucina francese parte da Pavillon Ledoyen.

La ricerca e lo sviluppo sono fondamentali nel lavoro di Alleno, e tutto parte dalle salse, il verbo della cucina francese come le chiama lui. Tema principale del suo lavoro fin dal 2014, quando ha deciso di offrire una cucina moderna in grado di soddisfare i nostri moderni, bisogni e desideri. Stiamo parlando di Extraction, un rivoluzionario metodo per fare le salse, pilastro da cui partire per rinnovare la cucina transalpina. Senza togliere niente alla cucina francese Yannick è un ammiratore della cucina italiana, in particolar modo de “La cucina povera”, in grado di fare grandi piatti partendo da ingredienti semplici. L’idea di utilizzare un ingrediente nella sua completezza è relativamente recente in Francia, e quindi Alleno trae ispirazione da essa per ridurre gli sprechi e favorire l’uso di prodotti locali. Altra novità è il menù chiamato Le Principal, che permette ai propri ospiti di godersi un ottimo pasto tre stelle in 45 minuti e al costo contenuto di 78 . Il piatto base è il Wagyu beef Gunma, stile Strogonoff, classico della cucina francese inserito dall’Unesco come patrimonio culturale intangibile dell’umanità nel 2010, insieme a qualche Mignardise e caffè, ideale per soddisfare le esigenze di un pranzo aziendale.

La sua più grande fortuna, rimane quella di essere circondato da persone che condividono la sua stessa voglia di creatività e modernità, indispensabile per poter andare avanti. “Devo tutto alla mia squadra” ci dice, e annuncia che è pronto a lasciare tutto il suo know-how alle generazioni giovani, perché in un futuro, possano rappresentare la gastronomia francese, nella sua nuova veste.

 

“Il cibo è la mia passione”

– Yannick Alleno –

Dan Munteanu

[widgetkit id=”655″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *