Best Italian Wine Awards 2018, il Sassicaia della tenuta San Guido è sul trono

Via Japan: torna il primo festival italiano dedicato al vero street food giapponese
08/10/2018
Chi siamo
09/10/2018

La BIWA di Luca Gardini svela i 50 migliori vini italiani nel mondo

 

I professionisti del “The Wine Sider Best Italian Wine Awards” (capitanati da Luca Gardini fondatore della “BIWA” nel 2012) hanno deciso quali sono i 50 migliori vini italiani nel mondo. Negli anni, la Biwa ha saputo dare grande visibilità alle eccellenze vinicole tricolori sul panorama internazionale, approdando anche a Città del Messico, Londra, Hong Kong e Bordeaux. Nel 2016 Wine-Searcher – il più grande database e motore di ricerca dedicato al vino – ha inserito TWS_BIWA fra i premi e i concorsi di maggior rilievo del settore a livello mondiale.

Le 50 etichette italiane in classifica vengono selezionate ogni anno da un comitato tecnico internazionale composto da giornalisti, critici ed esperti che affiancano Gardini e Grignaffini nei tasting alla cieca di oltre 350 referenze.

Dopo 50 anni dalla sua nascita il Sassicaia sale sul trono come miglior vino dell’anno, questo è stato il verdetto unanime dei giudici. L’annata premiata, è la 2015, per la quale vale ancora la descrizione che Luigi Veronelli: “Un’estasi della mente”.

Nel 1968 il Marchese fece molta fatica a vedere il suo Cabernet in Toscana, con la disapprovazione di tutti i ristoratori dell’epoca, non rendendosi conto dell’amore per quei vini di Bordeaux così lontani dalla nostra cultura ma cosi vicini come emozioni nel berlo.

 

Andrea Mariani

 

[widgetkit id=”962″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *