Dal Vinitaly a Lazio Prezioso: vi presentiamo L’Avventura

“Reliquia”: la Sicilia riporta in auge gli antichi vitigni autoctoni
09/05/2019
Fassangue, l’eden dei carnivori a Centocelle
10/05/2019

Dal 2015 “Produttori di Felicità”: la storia di Gabriella e Stefano che fanno un Cesanese
tra i migliori d’Italia. Qui si aiutano anche i giovani con invalidità a entrare nel mondo del
lavoro

Lazio Prezioso è stato un evento che ha dato l’opportunità a tanti amanti del territorio di scoprire i prodotti e le aziende laziali. Una di queste è l’azienda vitivinicola L’Avventura, nata pochi anni fa ma intenzionata a farsi conoscere sempre di più. C’è una realtà un po’ nascosta ma bellissima che caratterizza quest’azienda e a svelarcela è Gabriella Grassi, una delle responsabili.

“La nostra è un’azienda agricola abbastanza recente, nata nel 2015. Noi parallelamente abbiamo fondato una cooperativa sociale di tipo B, che ha lo scopo di includere persone invalide nel lavoro. Ci rivolgiamo a disabilità di tipo psichiatrico lieve. Ci siamo ispirati al progetto di un’altra azienda agricola nel Bresciano di nostri amici: la Cantina Clarabella.”

Gabriella continua a raccontare con entusiasmo di questo progetto che porta tanti ragazzi a guardare verso il proprio futuro.“Vogliamo permettere a queste persone, una volta finita la scuola, di inserirsi nel mondo del lavoro. Stiamo avendo diverse risposte in merito a questo. Cerchiamo di trovare maggiore coinvolgimento nel territorio. Nel corso del 2018 siamo riusciti a far lavorare alcuni ragazzi in vigna con noi. Li abbiamo coinvolti in diverse attività di vendemmia.”

Dopo un po’ comincia a parlare dei loro vini e di come il loro territorio riesca sempre a sorprendere .“I nostri vigneti sono a Piglio. Produciamo principalmente Cesanese del Piglio DOCG, un vitigno con grandi potenzialità. Non è molto conosciuto fuori dal Lazio, ma riesce a creare dei vini con una bevibilità e una complessità molto alta. Chi lo scopre al di fuori della regione rimane sempre sorpreso.”Qui però si ferma un attimo e un sorriso comincia a spuntare dalle sue labbra. Con uno sguardo pieno di soddisfazione e orgoglio ci rivela uno dei loro più importanti traguardi. “Quest’anno al Vinitaly abbiamo avuto la grande sorpresa e gioia di avere il nostro vino Cesanese, il “Campanino 2018”, tra le eccellenze 2019 con un punteggio di 91 su 100.”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *