La mission di WineOWine: dare valore al vino

App – proposito di App!
03/10/2016
Eccellenza e genuinità guidano la mano gourmet di chef Gaetano Costa
04/10/2016

La parola a Federico De Cerchio

Unicità, passione e voglia di mettersi in gioco: sono questi gli ingredienti di successo di un healty business come quello di WineOWine di Federico De Cerchio ed Eros Durante. WOW offre al cliente la possibilità di acquistare da App o da portale un vino esclusivo. Federico ci racconta come nasce l’idea: una sera a cena con vecchi amici, tra i quali c’era anche il suo futuro socio Eros Durante, De Cerchio stappa una bottiglia acquistabile esclusivamente da un piccolo produttore del Lazio. Il vino conquista Eros a tal punto da fargli pensare: “c’è un prodotto di qualità sul mercato e io non ho la possibilità di acquistarlo”. La risposta a questo problema ha dato vita al marchio WOW, una rete di piccoli produttori di vini pregiati ed esclusivi che il consumatore può acquistare direttamente da portale o dall’App, evitando così gli intermediari. Il risultato è un’esperienza irripetibile tutta da condividere e “a portata di touch”, da vivere ogni volta che sblocchiamo il nostro Smartphone.

“l vero valore di WineOWine è la scoperta.”

– Federico De Cerchio –

Sul portale possiamo trovare vere e proprie “chicche”, selezioni limitate di vini e incomparabili tirature di duemila o tremila preziose bottiglie.App e portale di WOW crescono di pari passo: il cliente ha la possibilità di leggere le newslettersed essere costantemente aggiornato dalla Startup, per poi concludere l’acquisto sul sito. Questa complementarietà si traduce in una notevole conversion mobile squisitamente italiana, che vede come protagonista il 60 per cento degli uomini ‒ over trentacinque ‒ che vivono nel Bel Paese. La selezione di WOW si basa su una conoscenza del consumatore che “detta le regole” già dalla registrazione alla piattaforma: fin dall’iscrizione il cliente esprime i suoi gusti, che si affineranno poi grazie all’utilizzo dell’App. Quest’ultima evidenzia un doppio trust: il primo è quello del cliente che recensisce il vino sulla community, il secondo è dato dall’acquisto del consumatore stesso, che riceve delle bottiglie sulla base dei gusti riconosciuti dal sistema, che a sua volta gli farà man mano delle proposte mirate ed esclusive. Ed è proprio questa l’essenza di WineOWine, vendere una diversa conoscenza del vino, offrire il riflesso di quella fetta di mercato costituita dai piccoli produttori di vini sconosciuti ai più e “donarla” agli amanti del vino e delle rarità.

Valentina Forte

[widgetkit id=”210″ name=”Gallery Bottom-A Gallery”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *