L’estate si tinge di Rosè. Alla scoperta di Torrevento

Restaurant Locanda La Spianatoia
12/08/2016
Gli chef e i ristoranti migliori di Roma in un unico evento di fine estate
18/09/2016

La cantina Torrevento fa della Puglia orgoglio del rosato italiano

D’estate si sa, la voglia di bollicine diventa più forte e per questo vi raccontiamo la nostra intervista alla cantina Torrevento. Tra le diverse cantine pugliesi a produrre bollicine rosa (ma chiaramente non solo quelle!), vanta una ricca storia nonché notevoli premiazioni. La nostra prima domanda non poteva che riguardare la risposta italiana poco convincente proprio al rosè. Grande emerge la fiducia della cantina Torrevento nel vitigno buonvino nero che si presta naturalmente a vinificare in rosa avendo una buccia sottile e poco colorata. Alessandra Tedone, socia della cantina, ci spiega come il vitigno sia diretta espressione del territorio essendone una varietà autoctona. Siamo nella zona delle Murge, una zona particolare dove come ci spiega, “terra calcarea e altitudine conferiscono al rosè di Torrevento particolari caratteristiche” come la mineralità che permette a questo vino, grazie anche all’equilibrata acidità, di allietare le nostre sere estive con il suo fresco profumo di fragola. Un vino come ci spiega Alessandra, “che ben si accosta anche alla cucina pugliese”, nel suo genere molto variegata. Torrevento, ci racconta Alessandra, è ben posizionata sul mercato mondo portando a casa un fatturato pari al 70%. In Italia, il restante 30% resta per la cantina una bella soddisfazione anche se il mercato è qui destinato per lo più a canale Oreca. L’obiettivo della cantina resta però quello dell’internazionalizzazione.

“Vogliamo portare avanti la storia di questo vino”

– Alessandra Tedone-

Alessandra è molto gentile con noi e ci spiega come la volontà della cantina sia quella di continuare la storia di questo antico e autoctono vitigno, l’unico che in Italia, per quanto riguarda i rosati, ha avuto l’attribuzione DOCG. Come accennato, Torrevento non produce solo questo magnifico rosato, però So Wine So Food consiglia, amati lettori, di gustare un calice di questo rosè, magari sotto le stelle. Buona estate e, a tutti, tante bollicine … rosa!

[widgetkit id=”188″ name=”Gallery Bottom – Toscan Wine Group]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *