fbpx

Gambero Rosso 2020: 30 anni di Guida

Un’insolita coppia al Geranium
28/10/2019
Chi sono i vincitori del Festival della Gastronomia 2019
29/10/2019

Ristoranti d’Italia Gambero Rosso festeggia la sua trentesima edizione con 35 Tre Forchette. Tra le novità premiati i migliori under 30 di cucina e di sala

Novembre 1990-Ottobre 2020. Erano partiti con 10 forchette e poco meno di mille ristoranti avevano superato l’esame degli ispettori. A distanza di trent’anni le Tre Forchette sono diventate 35 e Ristoranti d’Italia sono diventati 2685. In questi trent’anni il mondo dell’enogastronomia è cambiato radicalmente e, a livello mondiale, la cucina italiana è un brand a tutti gli effetti. Questo concetto è molto chiaro nel messaggio lanciato da alcuni nomi dell’alta ristorazione italiano che insegnano come gestire una cucina di successo: è il caso di Ciccio Sultano, Alfonso Iaccarino e Francesco Apreda, interpellati su quali siano i passaggi fondamentali per diventare chef ai loro livelli. Nel circolo virtuoso della ristorazione, il piacere di mangiare italiano e di consumare la materia prima della nostra terra favorisce, inoltre, il turismo enogastronomico: una voce importantissima per il nostro Paese che ha sempre bisogno di maggiore margine.

La Guida del Gambero Rosso di quest’anno è una sorta di edizione zero perchè ha richiesto un maggiore sforzo in termini di formazione, etica e sostenibilità nonchè lotta allo spreco, criteri fondamentali nella ripartizione dei conteggi. Proprio per sottolineare questa sua ripartenza non solo ha voluto celebrare i migliori 30 under 30, in sala e in cucina, ma ha anche puntato sulla modernità premiano l’innovazione in cucina con Moreno Cedroni che, vent’anni fa, veniva riconosciuto cuoco emergente, e da allora di strada ne ha fatta.

“Siamo felici di festeggiare questa tappa fondamentale per noi e per la ristorazione italiana – dichiara Paolo Cuccia Presidente di Gambero Rosso – I nostri premiati possiedono tutte le qualità che abbiamo analizzato durante il convegno Da Cuoco Di Qualità A Chef Di Successo: ricerca attenta alla biodiversità, tecnologie, organizzazione economica, comunicazione e promozione nella rivoluzione digitale in corso e il ruolo fondamentale della formazione settoriale e manageriale”.

In ordine tutti i premiati della nuova edizione della Guida Ristoranti d’Italia Gambero Rosso 2020.

TRE FORCHETTE (Fino a 90 punti)

96 punti

Reale

95 punti

Osteria Francescana

La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri

94 punti

Le Calandre

Piazza Duomo

Uliassi

93 punti

Don Alfonso 1890

Enoteca Pinchiorri

Villa Crespi

92 punti

Cracco

Duomo

Madonnina del Pescatore

Il Pagliaccio

Quattro Passi

Seta del Mandarin Oriental Milano

St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina

Torre del Saracino

La Trota

Da Vittorio

91 punti

Enrico Bartolini Mudec Restaurant

Berton

D’O

Pascucci al Porticciolo

Dal Pescatore

Casa Vissani

90 punti

Agli Amici dal 1887

Da Caino

Taverna Estia

Idyllio by Apreda del The Pantheon Iconic Rome Hotel

Laite

Lido 84

Lorenzo

La Madia 

Miramonti l’Altro

La Peca

Tre Gamberi

Angiolina

Antica Osteria del Mirasole con Locanda

Antichi Sapori

Armando al Pantheon

All’Osteria Bottega

La Brinca

Da Burde 

Ai Cacciatori

Il Capanno

Agriturismo Il Casaletto

Consorzio

Al Convento

Caffè La Crepa

Ai Due Platani 

Futura Osteria

La Locanda delle Grazie

La Madia Locanda Mariella 

Masseria Barbera

Nerodiseppia

Osteria Ophis

Osteria del Treno

Pretzhof

Sora Maria e Arcangelo

Lo Stuzzichino

Tischi Toschi

Trippa

Vecchia Marina

Osteria della Villetta dal 1990

Vino e Cibo

TRE BOTTIGLIE

La Baita

Barnaba

Le Case della Saracca

Del Gatto

Al Donizetti

Enoteca Fiorentina 

Enoteca Marcucci 

Da Nando

Roscioli

Trimani Il Wine Bar

TRE MAPPAMONDI

Casaramen

Iyo

Suest1401

Wicky’s Wicuisine

TRE BOCCALI

Nidaba

Open Baladin

L’osteria di Birra del Borgo

TRE COCOTTE

Amo

CUCINA eat

Lanzani Bottega & Bistrot

CUOCO EMERGENTE – Premio Alessandro Narducci

Solaika Marocco di Primo Restaurant in Lecce

Premi speciali

I MIGLIORI UNDER 30 – CUCINA E SALA

Valle d’Aosta

Paolo Griffa di Petit Royal del Grand Hotel Royal e Golf

Piemonte

Christian Manduria di Unforgettable

Sara Repetto di Condividere

Lombardia

Davide Caranchini di Materia

Marco Cozza e Andrea De Carlo di Rose Salò

Alex Bartoli di Cracco

Marco Leali da CasaLeali

Simone Marelli di Giancarlo Morelli dell’hotel Viu Milano

Paolo Porfido di Terrazza Gallia dell’Excelsior Gallia

Emilia Romagna 

Francesco Vincenzo de La Franceschetta 58

Giuseppe Gasperoni di Osteria del Povero Diavolo

Lazio

Andrea Antonini di Imàgo dell’Hotel Hassler

Francesco Capuzzo Dolcetta di Marzapane

Stella Shi di Cu_cina

Abruzzo

Mattia Spadone de La Bandiera

Alessio Spadone de La Bandiera

Pascal Tinari di Villa Maiella

Campania

Maicol Izzo di Piazzetta Milù

Alfredo Buonanno di Kresios

Bonaventura Ferrara de Il Faro di Capo d’Orso

Basilicata 

Donato Addesso di Vitantonio Lombardo

Puglia

Solaika Marocco di Primo Restaurant in Lecce

Floriano Pellegrino e Isabella Potì di Bros’

Saverio Di Gennaro di Quintaessenza

Nicola Loiodice di Due Camini a Borgo Egnazia

Calabria

Emanuele Lecce de La Tavernetta

Sicilia

Davide Guidara di Sum del Romano Luxury Palace

Giulio Bruni di Capofaro Locanda & Malvasia

Roberta Cozzetto di Sapio

NOVITA DELL’ANNO 

Impronta

IL RISTORANTE DELL’ANNO 

Ciccio Sultano Duomo

PIATTO DI PESCE DELL’ANNO 

Fusillo al nero in un mare di plastica di Pascucci al Porticciolo

PASTRY-CHEF DELL’ANNO 

Edvige Simoncelli di Idyllio by Apreda del The Pantheon Iconic Rome Hotel

PREMIO INNOVAZIONE IN CUCINA

Madonnina del Pescatore 

RISTORANTE CON LA MIGLIORE PROPOSTA DI PIATTI DI PASTA

Sud (Quarto, NA)

MIGLIOR PANE IN TAVOLA

Il Faro di Capo d’Orso (Maiori, SA)

MIGLIOR PROPOSTA AL BICCHIERE AL RISTORANTE

Il Pagliaccio (Roma)

MIGLIOR PROPOSTA AL BICCHIERE WINE BAR

Gran Cru (Milano)

SERVIZIO DI SALA

Da Vittorio (Brusaporto, BG)

SERVIZIO DI SALA IN ALBERGO

Il Piccolo Principe del Grand Hotel Principe di Piemonte

MIGLIOR COMUNICAZIONE DIGITALE

L’Arcade (Porto San Giorgio, FM)

MIGLIOR SERVIZIO DEL CAFFE’

L’Argine a Vencò (Gorizia)

TERRA E AMBIENTE

Al Convento (Cetara, SA)

Locanda del Benaco mit Caffè (Salò, BS)

Al Vendel (Colorno, PR)

IL MIGLIOR AGRI-RISTORANTE

Agriturismo Il Casalleto (Viterbo)

VALORIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI LOCALI

Vecchia Marina (Roseto degli Abbruzzi, TE)

QUALITA’ PREZZO

Almare (Fano, PU), L’Arcade (Porto San Giorgio, FM), Del Belbo da Bardon (San Marzano Oliveto, AT), Bottega Culinaria (San Vito Chietino, CH), Al Cambio (Bologna), Il Foro dei BAroni (Puglianello, BN), Gardel dell’hotel Gardel (Arta Terme UD), Hub (Macomer, NU), Locanda del Colonnello dell’Hotel Palazzo Failla (Modica, RG), Maeba (Ariano Irpino, AV), Locanda Mammì (Agnone, IS), La Strega (Palagianello, TA), Il Tirabusciò (Bibbiena, AR), Tocco D’Oro (Comiso, RG).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *