La pizza napoletana si potrà cuocere nel forno elettrico

Com’è la nuova annata di Giulio Ferrari Riserva del Fondatore
10/06/2020
La giornata internazionale del Gin, un viaggio iniziato dalla Costiera Amalfitana
12/06/2020

Si chiama “Scugnizzonapoletano” il 1° forno elettrico approvato dall’Associazione Verace Pizza Napoletana

È di oggi la notizia che l’Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPS), dal 1984 promotrice della Vera Pizza Napoletana nel mondo, ha deciso di approvare e iscrivere al proprio Albo dei Fornitori Qualificati lo “Scugnizzonapoletano”, il forno elettrico ideato e progettato a Napoli dall’Ing. Russo Krauss.

“Ancora una volta un’innovazione a tutela della tradizione – dichiara Antonio Pace, Presidente AVPN – resa possibile grazie ad un forno elettrico che risponde a specifici parametri qualitativi e tutela l’irrinunciabile mestiere del fornaio. Lo Scugnizzonapoletano è infatti il primo forno elettrico in grado di riprodurre le fonti di calore necessarie alla cottura della vera pizza napoletana secondo Disciplinare”.

Dopo un lungo iter di verifiche e test, è stato approvato questo forno sottoposto anche alla simulazione del lavoro del sabato sera in una pizzeria di successo. La verifica ha coinvolto in prima persona il Consiglio Direttivo dell’Associazione composto anche da Massimo Di Porzio e Paolo Surace e ha tenuto conto anche delle esperienze e delle prove realizzate dai tanti istruttori e pizzaioli veraci che, in questi ultimi anni, hanno testato, utilizzato e acquistato questo forno.

“Nell’approvazione dello Scugnizzonapoletano – dichiara Stefano Auricchio, Direttore Generale AVPN – abbiamo tenuto conto della svolta Green che è in corso in tanti paesi del mondo. In questo momento è ancora più necessario adottare scelte a favore dell’ecologia e dell’ambiente che siano coerenti con il percorso fatto in questi anni dall’Associazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *